In queste due settimane di alternanza scuola-lavoro ho imparato molte cose riguardanti la programmazione e lo sviluppo di siti web con metodi innovativi come Yii2 Framework, un software che permette al programmatore di creare interfacce web moderne e funzionali per il cliente. Il lavoro del programmatore non è semplice, ma ho capito che se si fa con passione e in un’atmosfera tranquilla, si riesce a tenere il passo anche nei momenti più stressanti.

Fin da subito ... a partire dal nome :-)) ci è stato chiaro che non saremmo stati una webagency tradizionale.

Il canone di sviluppo dettato dai rigorosi parametri come definito da Eric S. Raymond nel libro "la cattedrale e il bazar" non faceva per noi.

Perciò abbiamo iniziato ad esplorare quelle che alcuni definiscono pratiche di sviluppo Agili, e ci siamo subito accorti che noi, anche se non proprio letteralmente, queste pratiche le abbiamo sempre applicate, forse non da subito, ma con il tempo nel team sono emerse automaticamente, perciò abbiamo deciso di approfondirne gli aspetti .

Nel rapporto con il cliente mettiamo a disposizione il nostro metodo di lavoro, che sfrutta il ben conosciuto RedMine per gestire lo sviluppo del software, interventi on-line e on-site.

Redmine utilizza il paradigma dell’Issue tracking system, ovvero ogni attività associata ad un progetto è vista come issue (segnalazione) da risolvere, raggruppata per progetto, urgenza e stato di avanzamento del lavoro.

Quando anni fa abbiamo iniziato a realizzare web application con i primi frame-work web presenti sul mercato il panorama era ben diverso: non esistevano ancora tanti frame-work in php come oggi e alcuni erano qualcosa di molto sperimentale. Così decidemmo di utilizzare quello che al momento era uno di quelli che andava per la maggiore: Rails, cioè un frame-work scritto in Ruby che aveva delle idee che allora potevano sembrare quantomeno bizzarre, ma che con il tempo abbiamo pian piano visto affermarsi in ogni frame-work presente oggi sul mercato.