Come essere primo su Google

Probabilmente se cercando su Google sei finito su questo articolo è perchè o hai già un sito internet o ne vorresti realizzare uno, e ti stai chiedendo come fare per portare visite al tuo sito web e sai che il migliore dei modi per farlo è comparire primo su Google. La prima cosa che va detta è che esistono due modi di comparire nella pagina dei risultati di ricerca di Google: attraverso il posizionamento organico o naturale “SEO”, oppure attraverso il posizionamento a pagamento “SEA”.

 

SEO cos'è e a cosa serve

SEO è l’acronimo di Search Engine Optimization in Italiano Ottimizzazione per i motori di ricerca, è l’insieme di tutte quelle tecniche che vengono messe in campo per migliorare il posizionamento di un sito internet sui motori di ricerca in maniera naturale. 

 

SEA cos'è e a cosa serve

SEA è l’acronimo di Search Engine Advertising in italiano Pubblicità sui motori di ricerca, ed è l’insieme di tutte le attività per aumentare il traffico su un sito internet attraverso pubblicità a pagamento Google Ads.

 

La SERP e perché il contenuto è importante

Fatte le doverose premesse ti starai ancora chiedendo: sì ok ma come faccio a uscire per primo su Google? Rispondere a questa domanda è più complesso di quanto si possa immaginare, perchè innanzitutto va compreso bene prima come funziona Google e la sua SERP.

La SERP acronimo di Search Engine Result Page in italiano Pagina dei risultati del motore di ricerca è l’interfaccia il ponte tra te ed il tuo potenziale visitatore cliente. L’avrai già utilizzata almeno un milione di volte e scommetto che sei finito su questo post passando proprio da lì! Nella SERP vengono mostrati tutti i risultati più in linea con la parola cercata, più si trovano in alto e più rispondono meglio alla domanda posta, del resto quando fai una ricerca su Google fino a che pagina arrivi? Probabilmente ti fermi alla prima, in qualche caso alla seconda nella maggior parte dei casi ai primi 4 o 5 risultati. 

Questa regola è valida sia per il posizionamento a pagamento che per il posizionamento naturale, si esatto hai capito bene! Sia che tu stia pagando o meno, Google mostrerà per prime le pagine dei siti che meglio rispondono alla parola cercata. Quindi possiamo introdurre un concetto che sta alla base per comparire per primi su Google: tanto più i tuoi contenuti sono efficaci ed esaustivi per chi cerca, tanto più il tuo sito web comparirà in alto nella SERP. Dopotutto i motori di ricerca servono a dare la risposta più attinente a quello che stiamo cercando.

 

Non è solo questione di contenuto

The Content is the king in italiano il contenuto è il Re, la profetica frase pronunciata da “Bill Gates” nel lontano 3 gennaio 1996 “Il contenuto è dove mi aspetto che verranno fatti più soldi su Internet” è più attuale che mai! Tuttavia il posizionamento sui motori di ricerca è influenzato da oltre 200 altri fattori che l’algoritmo di Google esamina prima di posizionare il nostro sito nei primi risultati. Va detto che il funzionamento dell’algoritmo è in continua evoluzione e non è possibile al momento conoscere con esattezza tutti gli ingredienti che lo compongono, è possibile però studiare i suoi comportamenti e seguire le linee guida per il posizionamento dei siti internet ed è quello che fa un bravo SEO Specialist.

 

Differenza tra indicizzare e posizionare

Ci sono altri due aspetti che dovresti conoscere: il primo è che si parla di indicizzazione quando Google inserisce nei suoi database le pagine del tuo sito web, ciò significa che il tuo sito è stato soltanto scansionato ed inserito negli archivi che poi attraverso l’algoritmo posiziona nei risultati di ricerca. Ecco perché è corretto dire “il mio sito è stato posizionato in prima pagina” e non indicizzato. Il secondo aspetto rilevante da conoscere è che Google non posiziona i siti ma le pagine, potresti essere primo tra i risultati di ricerca per una determinata parola chiave con una pagina del tuo sito web e non comparire affatto con un’altra pagina.

 

Perché la SEO è importante per la tua azienda

Qualsiasi sia il settore la SEO è importante per la tua attività perchè ti consente di comparire in prima o ottenere il miglior posizionamento possibile della tua pagina su Google o altri motori di ricerca, potrai essere visibile ai potenziali clienti prima dei concorrenti, essere in seconda o terza pagina equivale ed essere invisibili. 

Il vantaggio competitivo che puoi raggiungere è enorme, infatti ti consente di far conoscere il tuo prodotto a dei potenziali clienti proprio nel momento in cui lo stanno cercando! Altro aspetto che non dovresti sottovalutare è che posizionarsi nella prima pagina di Google fa crescere l’autorevolezza del tuo marchio, quante volte hai cercato su Google qualcosa solo per informarti quali marchi sono migliori di altri? Inoltre posizionandosi sui motori di ricerca con determinate parole chiave potresti piacevolmente scoprire nuovi mercati. Mi piace sottolineare quanto investire in una strategia SEO sia tra i più proficui tra gli investimenti che generano il miglior rientro nel medio periodo.

 

Perchè la SEA è importante per la tua azienda

L’advertising sui motori di ricerca è importante per la tua attività perchè ti permette di ottenere risultati nel brevissimo periodo e ti consente di iniziare a vendere a prescindere da una strategia SEO efficace. La pubblicità sui motori di ricerca ti permette inoltre di avere una visibilità per periodo pianificati, pensa ad esempio al lancio di una collezione stagionale per un brand della moda piuttosto che ad uno chalet che lavora principalmente in estate. Come per il posizionamento naturale quello a pagamento contribuisce a migliorare la reputazione del tuo marchio online anche se momentanea puoi goderne fin da subito per il periodo di sponsorizzazione che sceglierai, del resto basta pagare!

 

Differenza tra SEO e SEA, quale scegliere?

A questo punto ti starai chiedendo quale sia la differenza sostanziale tra SEO e SEA quindi tra posizionamento organico e a pagamento e quale sia la strada migliore per la tua attività, una risposta va data sempre valutando a tua realtà, gli obiettivi che vuoi raggiungere: visibilità, vendite, soddisfazione cliente, autorevolezza del marchio e chi più ne ha più ne metta! Nella maggior parte dei casi direi che la soluzione migliore è quella ibrida quindi sfruttare entrambe le strategie SEM. 

Quello che posso di sicuro dirti invece è che per attuare una strategia SEO è necessario avere abbastanza tempo da dedicare alla creazione di contenuti questo ti permetterà insieme all’aiuto di un SEO Specialist di scalare le posizioni tra i risultati di ricerca e rimanere per molto tempo nella zona alta dei risultati di ricerca di Google, tieni comunque in mente che la strada per arrivare alla vetta può richiedere anche qualche mese a seconda di diversi fattori che andrò a descrivere in un altro articolo. 

Discorso diverso invece è per la SEA, quindi la pubblicità attraverso annunci sponsorizzati sui motori di ricerca, se ad esempio hai necessità di iniziare a vendere fin da subito e non hai tempo di produrre contenuti questa potrebbe essere la scelta che fa per te, però fai molta attenzione a non sprecare soldi perchè le campagne su Google devono essere monitorate e aggiornate in base ai tassi di conversione, non basta avere un sito un budget ed un annuncio per essere subito competitivi.

 

Quanto costa l’indicizzazione su Google

Voglio sfatare questo mito, l’indicizzazione su Google costa un sacco di soldi! Non è vero l’indicizzazione su Google non costa nulla. Come descritto più in alto in questo articolo l’indicizzazione è quel processo che i motori di ricerca fanno per aggiungere il tuo sito internet al loro indice, avviene automaticamente, ti basterà avere un collegamento al tuo sito da un altro sito o segnalare l’url a Google puoi farlo tu stesso da qui il linkL’attività che invece costa è su cui ti consiglio di investire è quella del POSIZIONAMENTO su Google.

 

Quanto costa la SEM

Non è possibile determinare il costo di una campagna SEO i fattori che possono determinare il prezzo su base mensile dipendono dal settore, dalla concorrenza, dalla grandezza del sito e dal tipo di attività che richiedi: Ottimizzazione, posizionamento, consulenza e comprendono gli strumenti che il consulente acquista come ad esempio: Ubersuggest, SEMrush, Screaming Frog etc..
Se per la SEO è difficile stabilire il costo senza aver valutato i vari fattori che incidono sul prezzo, discorso analogo può essere fatto per le campagne pubblicitarie in Google ADS, ma il consiglio che ti do è quello di stabilire un budget ed il periodo per il quale intendi promuovere la tua attività.