Perché bitcoin? Serve veramente una nuova moneta?

3 febbraio 2022
Perché bitcoin? Serve veramente una nuova moneta?

Sempre più spesso si sente parlare di bitcoin e crypto monete, ma cosa sono e come posso ottenerli?

Semplice, il bitcoin è denaro digitale. La cosa che lo rende così "speciale" e differente rispetto al tradizionale denaro FIAT, è il fatto che per scambiare e custodire questo denaro non c’è bisogno di un ente terzo centralizzato (come un istituto bancario o finanziario tradizionale) che generi per te un conto corrente o una carta di credito.

Il sistema di bitcoin è invece distribuito e completamente decentralizzato attraverso migliaia di computer sparsi per il mondo.

 

Ma chi mantiene questi computer?

La rete è mantenuta in piedi sia da società che da privati cittadini. Ovviamente le società lo fanno per sostenere il loro business che probabilmente è basato su servizi legati al protocollo bitcoin e pertanto hanno la necessità di far girare un proprio nodo della rete.

Le persone comuni invece lo fanno mosse dalle ragioni più disparate, legate alla privacy personale, alla curiosità o alla semplice passione.

Queste persone, oltre ad avere un beneficio personale dato dal fatto di possedere il loro nodo validatore, tutelando quindi maggiormente la loro privacy finanziaria, non dovendo interrogare servizi di terze parti per accedere a queste informazioni, preservano anche il loro investimento, alimentando la rete che costituisce parte del progetto bitcoin.

 

Bene tutti hanno il loro computer e tutti possono verificare le transazioni, ma ci sarà pure qualcuno che decide quali transazioni vanno accettate e quali no... quindi che differenza c'è rispetto l'attuale sistema?

Ebbene sì è qui che avviene la magia del protocollo bitcoin, ed è qui che entrano in gioco i cosiddetti "miners". Per far sì che si possa confluire tutti ad una soluzione universalmente accettata dalla rete, si fa ricorso ad una serie di puzzle matematici, che consentono di arrivare ad una risoluzione del problema per consenso.

Ogni attore che partecipa al network ha il suo incentivo a convergere verso un consenso affinché lo scambio di valore avvenga, ed ognuno ottenga la sua parte.

Questo sistema di incentivi, regola l’intero network, il meccanismo per chi vuole approfondire è abbastanza articolato, ma si riassume molto semplicemente nel flusso che segue: i "miners" concorrono a risolvere il puzzle matematico. Questo, una volta risolto, viene verificato da tutti i nodi validatori: se la maggior parte di loro valida, e quindi converge verso un risultato, l’informazione viene aggiunta alla Blockchain (il registro che mantiene lo stato di tutti i bilanci dei partecipanti al network) e diventa quindi immutabile e punto di partenza per il prossimo blocco di puzzle matematici.

Cosa lo differenzia dal sistema tradizionale è la proprietà unica, di non necessitare di un punto di validazione centrale, l’attuale sistema finanziario prevede in ogni caso un attore che accentra la custodia dei nostri patrimoni, e che, se la storia è destinata a ripetersi può manipolare, bloccare ed indirettamente controllare l’erogazione del nostro patrimonio.

Usufruendo del bitcoin, si ritorna ad essere proprietari del proprio patrimonio, il quale non potrà mai più essere sequestrato, inflazionato o manipolato dal sistema centrale. Può sembrare una questione da poco, ma ti assicuro che se provi a guardarti intorno, specie in questo momento storico, ti sembrerà meno banale di ciò che può sembrare a prima vista.

 

Interessante, sicuramente ha del potenziale... ma se volessi approfondire la mia conoscenza, da che parte potrei iniziare?

Sicuramente il punto di partenza è il libro scritto da uno dei padri del bitcoin, Andreas M. Antonopoulos, “Mastering Bitcoin”. Come tutte le cose legate al mondo dell’open source è disponibile in formato gratuito ed è sicuramente una guida molto interessante e approfondita sul funzionamento del protocollo, fino ai suoi dettagli.

Un altro bel libro che ho letto e mi sentirei di consigliarti, specie se il tuo approccio è di carattere meno tecnico e più legato a capire perché ci serve il bitcoin, è il libro di Saifedean Ammous, “The BITCOIN Standard”. Questo libro racconta perché il bitcoin sia una forma di valore molto più funzionale rispetto al denaro FIAT che attualmente utilizziamo quotidianamente.

Spero di essere stato d’aiuto per te e per tutti quelli che cercano un punto di partenza per approfondire un argomento così vasto come è il bitcoin. Sicuramente c’è ancora molto altro da raccontare, ma da qualche parte bisogna pur sempre cominciare!

 

Altri articoli
Eddy
Di solito ti rispondiamo subito
Eddy
Ciao 👋
Come posso esserti di aiuto?
07-12-22 03:16:49
Inizia Chat