Web Hosting: cos'è e perché è importante per il tuo sito internet?

20 aprile 2022
Web Hosting: cos'è e perché è importante per il tuo sito internet?

Se hai realizzato da poco un sito web, la scelta di un fornitore di hosting dovrebbe essere una delle tue primissime decisioni da prendere. Spesso infatti coloro che si affacciano per la prima volta in questo mondo sono portati a scegliere l'opzione più economica credendo che tutte le opzioni di hosting siano essenzialmente le stesse. Ma non è così! Questo articolo include tutto ciò che devi sapere sull'hosting web e su come scegliere quello più adatto per la tua azienda.

Andiamo con ordine. Cosa si intende per web hosting?

Il contenuto del tuo sito web come HTML, CSS e immagini deve essere ospitato su un server per essere visualizzato online. Per hosting si intende quel processo di affitto di uno spazio per ospitare il tuo sito internet sul World Wide Web. Il servizio di hosting viene erogato da delle società (spesso multinazionali) chiamate Web Hosting Service Providers.

Oggi sul mercato di queste società che forniscono servizi di web hosting ce ne sono centinaia: da coloro che offrono piani gratuiti con opzioni limitate, ai più costosi con servizi specializzati per le imprese. Il piano che scegli dipenderà principalmente da come prevedi di utilizzare il tuo sito web e da quanto hai preventivato per l'hosting.

Tipi di Web Hosting: quale scegliere?

In base alle tue esigenze e ai tuoi obiettivi, i provider offrono diversi tipi di web hosting: chi possiede un blog avrà necessità differenti da chi vende online tramite e-commerce.

Di seguito troverai alcuni dei servizi di web hosting più popolari.

- Hosting condiviso: con l’hosting condiviso, il server su cui viene ospitato il tuo sito viene appunto condiviso con altri utenti. Pensa all’affitto di uno spazio in un co-working: hai a  disposizione l’ufficio con tutti i comfort del caso (dalla scrivania alla connessione internet) che condividi con altri colleghi, ma dove non puoi apportare grosse modifiche. L’hosting condiviso è un proprio questo: una soluzione economica, facile da configurare e ideale per tutti quei siti web personali come blog e siti web aziendali per PMI, ma non per progetti su larga scala.

- Hosting VPS: VPS sta per Virtual Private Server. Anche in questo caso abbiamo a che fare con un server condiviso, in cui vengono ospitati altri siti internet, ma in grado di riservare loro delle risorse così da garantire prestazioni elevate. Riprendendo l’esempio di prima, anche in questo caso condividi l’ufficio con i tuoi colleghi, ma hai una postazione personale da poter personalizzare a tuo piacimento. Per questo motivo, l’hosting VPS è considerato il trampolino di lancio tra un hosting condiviso e uno dedicato.

- Hosting dedicato: avere un intero edificio dove all’interno organizzare tanti uffici è paragonabile ad un hosting su un server dedicato. L'hosting dedicato fornisce interi server da poter affittare, così da avere il massimo della velocità, sicurezza e possibilità di personalizzazione. Questo si traduce naturalmente in costi più elevati e per questo motivo va preso in considerazione solo se possiedi un sito web particolarmente grande e che ha molto traffico.

- Hosting cloud: questo, a differenza dei precedenti, non ha un vero e proprio spazio fisico e tangibile. Opera su molti server web interconnessi che forniscono un'infrastruttura web conveniente, scalabile e affidabile. Può rappresentare una soluzione eccellente per te e per la tua azienda se sei alla ricerca di una soluzione flessibile, pagando solo per i servizi indispensabili.

- Hosting per rivenditori: è una forma di web hosting che un’azienda IT può offrire ai propri clienti: in pratica si tratta di acquistare uno spazio su un server per ospitare altri siti web per conto di terzi.

Un'hosting gratuito non sarà mai gratuito.

Se stai pensando di scegliere un servizio di hosting gratuito, pensa prima alle dimensioni del tuo sito e al numero di visitatori che ti aspetti ogni giorno. Molti host web gratuiti infatti impongono dei limiti giornalieri o mensili rispetto alla quantità di traffico. 

Un'altra considerazione da fare è che spesso servizi di hosting gratuiti impongono una dimensione massima ai file che carichi. Se desideri caricare software o immagini ad alta risoluzione, un host a pagamento ti offre la possibilità di caricare file di dimensioni maggiori di cui avrai bisogno.

Molti, ma non tutti, impongono inoltre pubblicità sul tuo sito web in cambio di un servizio di hosting gratuito. I siti pieni di banner pubblicitari e pop-up sono generalmente considerati di bassa qualità e addirittura spam.

Negli anni, con la crescita del tuo sito web, potresti dover considerare un server più potente (ad esempio, VPS o dedicato). Verifica che l'host disponga di piani adeguati a cui eseguire l'aggiornamento e che il processo sia il più semplice possibile.

Non solo, la nota più dolente di un hosting gratuito è la sicurezza. Un hosting gratuito, infatti, non ti fornisce nessuna garanzia di sicurezza per il tuo sito web che non avrà così nessun tipo di protezione nei confronti dei cyber attacchi. Insomma, detto parole povere il tuo sito web sarà estremamente vulnerabile a qualunque tipo di attacco esterno.

Il discorso naturalmente cambia se parliamo di un provider che offre hosting gratuito all’interno di un pacchetto per la creazione di un sito web. In questo caso, il servizio di hosting viene offerto gratuitamente quando viene acquistato un pacchetto relativo a una serie di servizi quali dominio web, e-mail professionale, e template di qualità. La qualità del servizio sarà quindi nettamente superiore rispetto a quella di un hosting gratuito offerto singolarmente.

Perché pagare per l'hosting?

Qual è allora il motivo per cui dovresti acquistare un servizio hosting visto che sul mercato sono presenti delle soluzioni gratuite? La risposta a questa domanda è relativamente semplice. Le risorse gratuite reperibili sul web sono estremamente limitate e non garantiscono uno spazio di manovra tale da poter essere utilizzate per un progetto a lungo termine.

Di seguito riportiamo alcuni motivi da prendere in considerazione per la progettazione realizzazione siti web o un restyling sito web

 

  1. Affidabilità: da quanto tempo sono in circolazione? Cosa dicono i clienti di loro? Stanno facendo promesse realistiche? L'affidabilità è un aspetto estremamente importante, sia per i servizi gratuiti che per quelli a pagamento (soprattutto per questi!).

  2. Traffico/larghezza di banda: la larghezza di banda (spesso chiamata anche traffico), è il numero di byte necessari per trasferire il tuo sito a tutti i tuoi visitatori quando navigano nei tuoi contenuti. Se il sito contiene video, audio o altri elementi particolarmente pesanti, questi richiedono un livello di larghezza di banda più elevato.

  3. PHP, .htaccess, SSH, MySQL, FTP: se hai bisogno di installare PHP o Perl, assicurati di poterlo fare senza bisogno dell'approvazione del tuo host. In caso contrario, dovrai infatti aspettare la loro autorizzazione prima di poter implementare una nuova funzionalità sul tuo sito.

    Se vuoi personalizzare le tue pagine di errore (il messaggio che viene visualizzato da coloro che atterrano su una pagina estinta del sito) o proteggere il tuo sito dal furto di larghezza di banda e dall'hotlinking avrai bisogno di creare o modificare file ".htaccess". Facciamo un esempio: vedi un’immagine sul nostro sito e pensi “Oh, finalmente la foto che cercavo! Voglio utilizzarla sul mio sito”. Invece che salvare l’immagine e caricarla sul tuo server, inserisci il codice html in modo che la foto appaia sulla pagina del tuo sito. Questo è l’hotlinking, tecnica considerata come un vero e proprio furto!

    L'accesso SSH è utile per la manutenzione di database come MySQL e quando si desidera eseguire un blog o un sistema di gestione dei contenuti.

    FTP (file transfer protocol) è un protocollo usato per trasferire pagine web e file da un computer locale a un computer host web (server) in modo che possa essere visualizzato da chiunque in tutto il mondo. A meno che tu non abbia in mente di realizzare un sito piuttosto banale, assicurati di avere almeno l'accesso FTP o la possibilità di caricare le tue pagine tramite e-mail o browser.

  4. Pannello di controllo: Lo scopo di un pannello di controllo è quello di consentirti di gestire da solo vari aspetti dell'account di hosting dei tuoi siti web, come ad esempio attività di manutenzione quotidiana senza dover aspettare il supporto tecnico.

  5. Hosting multidominio: al giorno d’oggi è molto comune possedere più di un dominio. L’hosting multidominio è utile proprio per questo: ti consente infatti di gestire diversi nomi a dominio, con relativi siti e servizi, sullo stesso hosting condividendone pannello di controllo e risorse. La maggior parte dei provider di hosting condiviso consente domini aggiuntivi. Ti consigliamo comunque di verificarlo in anticipo.

  6. Costo: se hai un sito Web di base che non prevede una grande quantità di traffico, aspettati di pagare tra €10 e €150 all'anno per un hosting condiviso. I piani di hosting di capacità superiore possono partire invece anche da €150. La maggior parte dei provider offre la possibilità di scegliere come modalità di pagamento piani mensili e annuali.

    Infine, parliamo dei rinnovi. Se sei soddisfatto del prezzo di un pacchetto, ti consigliamo di controllare comunque il prezzo per il rinnovo. Spesso capita di vedere offrire prezzi di iscrizione bassi ma addebitare poi importi molto più elevati sui rinnovi.

  7. E-mail: prima di registrarti, verifica che il tuo host ti consenta di impostare gli indirizzi e-mail che desideri sul tuo dominio. Non è più professionale avere un indirizzo email come Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. rispetto a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.?

  8. Supporto tecnico: Le cose possono andare storte nei momenti meno opportuni. Meglio quindi controllare sin da subito che il tuo host abbia supporto 24 ore su 24. Ci saranno poi momenti in cui avrai una domanda non urgente e magari puoi consultare tra le domande più frequenti.

Considerazioni finali.

I nostri siti sono ospitati presso le server farm del provider OVH. I servizi che abbiamo attivi sono server VPS, ovvero una rete di server in nostra completa ed esclusiva gestione che manteniamo aggiornati, questo ci permette di fornire tutte le performance di cui il tuo sito ha bisogno, di mantenerlo al sicuro, di intervenire in prima persona e di monitorarne le prestazioni.

In conclusione il consiglio che ti diamo, ma solo perché non te lo possiamo obbligare (si scherza :P), è quello di cominciare sin da subito con un servizio a pagamento. Avrai un maggiore spazio da poter utilizzare, una maggiore sicurezza dei dati, un pannello di controllo semplice da usare, e potrai contare su un’assistenza 24 ore su 24.

Un hosting professionale migliorerà di molto le prestazione del tuo sito!

 

 

Altri articoli
Eddy
Di solito ti rispondiamo subito
Eddy
Ciao 👋
Come posso esserti di aiuto?
07-12-22 03:50:07
Inizia Chat